Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Denunciata Radio Padania per istigazione alla violenza


Denunciata Radio Padania per istigazione alla violenza
29/12/2010, 14:12

PERUGIA - Radio Padania è stata denunciata per istigazione alla violenza. Ad agire contro la radio della Lega Nord è stata Arianna Ciccone, blogger ed attivista, autrice di numerose iniziative tese a combattere la disinformazione e gerente della pagina "La valigia blu", nata quando sul TG1 venne detto falsamente che David Mills era stato assolto. Sotto accusa un brano di una trasmissione in cui due giovani invitavano la Polizia a rompere le ossa agli studenti che manifestavano contro il ddl Gelmini. Ma anche un altro brano in cui un esponente della cosiddetta "Guardia padana" dice che i rom hanno nel loro Dna di uccidere la gente.
In effetti capita spesso di sentire espressioni deliranti di questo genere, su quella radio, contro extracomunitari, rom, esponenti dei centri sociali, meridionali e chiunque non stia simpatico ai leghisti. Ma nessuno finora ha mai preso provvedimenti, anche perchè di solito la stampa e la TV non parlano di queste cose e quindi la popolazione non è informata. E certo non è una radio piacevole da sentire, per chi non è uno sfegatato fan di quel partito. Tuttavia certi incitamenti all'odio vanno fermati; e dato che la magistratura non intende muoversi da sola, bene ha fatto la Ciccone a denunciarli. Sperando che nessuno si muova per ostacolare o bloccare le indagini in questo senso. VIsto che è una radio che incassa finanziamenti pubblici, è giusto che rispetti la legge.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©