Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Denunciati perché abbandonano i figli per lavorare


Denunciati perché abbandonano i figli per lavorare
05/09/2012, 19:06

PRATO – Due genitori cinesi sono stati denunciati dalla polizia per abbandono di minori. Lasciavano i figli, 7 e 10 anni, soli di notte perché dovevano lavorare in una fabbrica.

 A segnalare il fatto sono stati alcuni vicini che, notata la ripetuta assenza della coppia durante le ore notturne, hanno avvisato il 113: "Ci sono dei bambini lasciati soli di notte a casa e nessuno li veglia e li accudisce". La polizia si è quindi recata in uno stabile di lolo, quaritere di Prato e, accertata l’assenza dei genitori e dei bambini, ha perlustrato le strade circostanti fino al ritrovamento dei piccoli, intenti a giocare dietro le auto in sosta. I bambini hanno subito confessato che i genitori sono soliti lasciarli a casa da soli.

Il padre, 38 anni, richiamato dalla polizia, ha lasciato il luogo di lavoro e ha tentato di giustificarsi dicendo: “Lascio i miei figli soli di notte, devo lavorare”. Subito è scattata la denuncia a suo carico per abbandono di minore in concorso con sua moglie, 36 anni, la quale, durante tutto il corso della notte, non ha mai lasciato la fabbrica.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©