Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Regione Campania:"Ripresa la depurazione"

Depuratore di Cuma: si cercano le soluzioni


.

Depuratore di Cuma: si cercano le soluzioni
11/07/2009, 11:07

Manifestazione di protesta davanti all'ingresso del Depuratore di Cuma per chiedere l'immediata chiusura per disastro ambientale, l'arresto dei responsabili e l'avvio urgente dei lavori di ammodernamento dell'impianto.  Comune di Pozzuoli e la societa Hydrogest che gestisce il depuratore di Cuma hanno avviato uno studio per centrare i problemi esistenti nello sversamento a mare dei collettori fognari e le possibili soluzioni.
Il nostro litorale è al collasso; la salute pubblica non è più derogabile». Così il sindaco di Pozzuoli, Pasquale Giacobbe, al termine del tavolo di incontro tenutosi in Prefettura con i vertici della Provincia di Napoli, della Regione Campania, dell'Asl Na2 e dell'Hidrogest, ribadisce che occorrono soluzioni definitive in quanto l'intero litorale è al collasso. il primo cittadino puteolano insiste poi sulla presenza del ministro dell'ambiente al tavolo regionale affinchè vengano identificate tutte le responsabilità. Non possiamo permettere che la precaria situazione del nostro mare e delle nostre spiagge incida ulteriormente sulla salute collettiva e sull'economia di una città come Pozzuoli che vive di turismo. La soglia di attenzione sul nostro litorale - ha concluso - deve restare a livelli altissimi. Mi impegnerò affinché vi sia un monitoraggio continuo della situazione balneare. Ma la Regione Campania ribadisce che la situazione che riguarda la il depuratore di Cuma è tornata alla normalità;  "Dalle 17 di questo pomeriggio - sottolinea in una nota il Settore - Hydrogest ha attivato le operazioni di pulizia e disinfestazione della zona antistante il depuratore di Cuma".  Il settore regionale ciclo integrato delle Acque dell’assessorato Ambiente sta seguendo il ripristino della normalità nell’area cumana, con particolare riferimento al depuratore di Cuma e al litorale flegreo, ed ha potuto verificare il rientro dell’emergenza.


 

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©