Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Raccolte 400 mila firme per l'abolizione delle province

Di Pietro: "Stiamo denunciando la compravendita di parlamentari"


Di Pietro: 'Stiamo denunciando la compravendita di parlamentari'
11/10/2011, 14:10

ROMA - Pesante denuncia, quella fatta oggi da Antonio DI Pietro, leader dell'Italia dei Valori, durante una conferenza stampa tenuta oggi. Parlando della possibile diaspora dei cosiddetti "scajolani"dal Pdl, ha detto: "E' in corso una compravendita criminosa per tamponare la fuga di scajoliani e pisaniani, e noi la denunciamo all'autorità giudiziaria. Tecnicamente si chiama 'seguito di rapporto'. Noi abbiamo già depositato due notizie di reato: la prima il 10 dicembre 2010, l'altra il 13 dicembre 2010. Un primo seguito di rapporto lo abbiamo trasmesso a fine estate, circa un mese fa. Un altro lo stiamo predisponendo ora. Infatti c'è un'unicità di disegno criminoso che parte dalle settimane a ridosso del 14 dicembre e prosegue ancora ora nel tentativo di fare quadrare i numeri di una maggioranza venduta e ricattata". E ha aggiunto: "Al di là di reati penali, riteniamo che ci sia sicuramente un reato politico, una 'porcata' ordita da un gruppo di parlamentari che non dovendo più rispondere agli elettori si vendono al miglior offerente".
La conferenza stampa era stata convocata per mostrare ai giornalisti le 400 mila firme certificate che l'Italia dei Valori ha raccolto per sostenere una proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare, per l'abolizione delle province. Il leader dell'Idv ha specificato: "Riteniamo che oggi sia possibile far svolgere le attività delle province in parte ai comuni e in parte alle regioni. Così si risparmiano centinaia di milioni di euro per l'indennità dei politici e miliardi di euro per le attività delle province che possono essere svolte da altre realtà".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©