Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

DIA, a Salerno sequestrati beni per 10 mln di euro


DIA, a Salerno sequestrati beni per 10 mln di euro
04/07/2011, 09:07

Beni per un valore di circa un milione di euro sono stati sequestrati dalla direzione investigativa antimafia di Salerno ad un imprenditore di 42 anni di Bracigliano nel Salernitano, ritenuto vicino al clan camorristico Graziano. Il decreto di sequestro emesso dalla sezione misure prevenzione del tribunale di Salerno ha interessato un'azienda, un parco automezzi, tra cui anche autovetture di grossa cilindrata, e diversi conti correnti bancari. L'imprenditore salernitano venne tratto in arresto dalla Dia di Salerno, diretta dal vice questore Claudio De Salvo, lo scorso anno nell'ambito di una vasta operazione, denominata 'Sud Pontino', che consentì l'emersione degli interessi criminali del clan dei Casalesi nel controllo dei trasporti su gomma delle merci destinate ai mercati ortofrutticoli dell'Italia centrale e meridionale. Al 42enne venne contestato il reato di estorsione, aggravata dal metodo e dalle finalità mafiose, per il ruolo svolto nella gestione del trasporto, ad opera della società 'La Paganese', dei prodotti ortofrutticoli della zona di Bracigliano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©