Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il consuntivo di un anno di lotta alla criminalità

Dia di Napoli, bilancio 2010: sequestri aumentati del 30%

Monitorate 313 società, 200 i provvedimenti interdittivi

.

Dia di Napoli, bilancio 2010: sequestri aumentati del 30%
11/01/2011, 09:01

NAPOLI - Un anno di attivita' anti Camorra: il centro operativo Dia di Napoli traccia il bilancio 2010. Nel corso dell'anno che da appena dieci giorni si e' concluso la Dia napoletana ha conseguito importanti risultati nelle attivita' di prevenzione, analisi, polizia giudiziaria, misure di prevenzione patrimoniali e controlli anti riciclaggio e sugli appalti che hanno consentito di disarticolare clan della camorra del napoletano e del casertano. Numerosi e importanti gli arresti eseguiti dalla Dia di Napoli coordinata dai pm della Direzione distrettuale antimafia presso la Procura di Napoli.

Complessivamente nell'anno che si e' appena concluso i sequestri sono aumentati del 30% rispetto all'anno precedente. Complessivamente la Dia ha sequestrato beni per 715 milioni di euro e confiscato proprieta' per 15 milioni di euro. Fin dalla sua istituzione, la Dia di Napoli ha sequestrato beni per 3 miliardi di euro.

Sul versante del monitoraggio degli appalti pubblici relativi alle grandi opere, per la prevenzione e repressione dei tentativi di infiltrazione mafiosa, sono state sottoposte a monitoraggio 313 societa' consentendo alle Prefetture della Campania circa 200 provvedimenti interdittivi per sospetta infiltrazione camorrista.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©