Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Dichiarazione Shock della tennista Serba


Dichiarazione Shock della tennista Serba
05/05/2009, 21:05

Aveva la fama di padre padrone ed oppressivo, il sig. Dokic, genitore della giovane e bella Jelena, numero sei al mondo prima di sciovolare fino alla posizione 617; a seguito di una grave crisi emotiva e fisica. I suoi pianti in campo  e  l'abbandono (fortunatamente momentaneo) della carriera agonistica, erano dunque "sintomi" di una situazione esistenziale difficile e dolorosa e di un'infanzia traumatica che, solo raggiunti i 26 anni, la tennista serba naturalizzata australiana, ha avuto la forza e il coraggio di confessare.
"Posso dire con certezza di avere passato le peggiori esperienze di qualunque altra persona nel mondo del tennis professionistico", rivela la giovane bimba prodigio tanto "protetta" dal padre che, a quanto pare, aveva un passato molto scomodo (ed ignobile) con cui fare i conti e, nonostante questo, faceva da allenatore e Manager alla talentuosa Jelena. E proprio colui che è stato prontamente soprannominato "l'orco", non è stato in grado di esprimere nessun commento quando, diversi giornalisti, lo hanno contattato per chiedere spiegazioni riguardo le gravissime accuse mosse dalla figlia. Un silenzio che ha l'odore marcio dell'ammissione di colpevolezza e che conferma, probabilmente, l'ennesimo caso di abuso sessuale su minore avvenuto tra mura domenistiche

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©