Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Cassazione conferma la sentenza

Diffamò la Boccassini: Sgarbi pagherà 25000 euro


Diffamò la Boccassini: Sgarbi pagherà 25000 euro
10/05/2011, 15:05

ROMA - La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione ha confermato le sentenze di primo e secondo grado: Vittorio Sgarbi dovrà risarcire 25 mila euro al Pm milanese Ilda Boccassini.
Tutto inizia il 16 febbraio 1999. All'epoca Sgarbi, oltre ad essere parlamentare, conduceva su Canale 5 una rubrica quotidiana, titolata "Sgarbi quotidiani". Durante questa puntata, il critico d'arte parlò del Pm milanese, usando espressioni che non sono piaciute al magistrato, che le ha considerate diffamatorie e che per questo ha ijntentato una causa civile. Causa che alla fine ha visto Sgarbi - e con lui in solido la Rti, società del gruppo Fininvest che si cura della produzione dei programmi trasmessi su Mediaset - a risarcire il Pm milanese con 25000 euro; inoltre dovranno pagare le spese di giustizia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©