Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il 25% dei cittadini serviti dal "porta a porta"

Differenziata: buoni i riscontri da Scampia e Posillipo


.

Differenziata: buoni i riscontri da Scampia e Posillipo
01/03/2012, 15:03

Messi alle spalle i mesi neri della crisi rifiuti, Napoli prova a ripartire con la raccolta differenziata. Quello che era diventato un cavallo di battaglia di de Magistris comincia a portare i primi risultati. Seppur ancora distanti dal 75% promesso dal Sindaco partenopeo, la situazione non appare più così disperata come in passato. Le ultime attivazioni a Scampia e Posillipo hanno consentito di coprire circa 240.000 abitanti, ossia il 25% della popolazione cittadina, col servizio della raccolta “porta a porta”.
Il piano del Comune e dell’Asia è di esportarla in breve tempo anche nei restanti quartieri per ora serviti solo dalle cosiddette campane per la raccolta differenziata.  
E da Palazzo San Giacomo c’è fiducia anche sull’individuazione di due nuovi siti da destinare per il conferimento dei rifiuti dopo la chiusura della discarica di Chiaiano e il funzionamento a singhiozzo dell’inceneritore di Acerra.  

Commenta Stampa
di Maurizio Varriale
Riproduzione riservata ©