Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Per i medici non si trattava di influenza A ma di meningite

Dimesso 2 volte in 24 ore, 27enne muore a Castellammare


Dimesso 2 volte in 24 ore, 27enne muore a Castellammare
01/09/2009, 22:09

Giuseppe Di Girolamo si era presentato ieri al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Aveva la febbre a 40 e macchie in tutto il corpo, era tornato da poco dal Brasile. Il primo sospetto è stato che si trattasse della nuova influenza, la H1N1, ma i successivi test hanno smentito l’ipotesi ed il paziente è stato rimandato a casa con la diagnosi di stato influenzale.
La situazione non è migliorata nelle ore successive: il ragazzo è stato nuovamente trasportato al San Leonardo, dove però i sanitari lo hanno dimesso per la seconda volta. Poco dopo, a casa, Di Girolamo è deceduto.
I familiari del ragazzo hanno annunciato l’intenzione di voler sporgere denuncia contro i medici, che non hanno saputo valutare le condizioni di salute del giovane; i sanitari, a quanto si apprende, avrebbero sostenuto che a stroncare il ventisettenne sarebbe stata una meningite. Il giudice del Tribunale di Torre Annunziata ha disposto l’autopsia sulla salma, attualmente al cimitero di Castellammare di Stabia, per verificare che non siano stati commessi errori.
 

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©