Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Precedente assoluzione era stata annullata dalla Cassazione

Diritti Tv Mediaset: chiesti 3 anni per l'ex consulente Berruti


Diritti Tv Mediaset: chiesti 3 anni per l'ex consulente Berruti
23/02/2011, 14:02

MILANO - Il Procuratore Generale di Milano Laura Bertolè Viale ha chiesto alla Corte d'Appello la condanna a 3 anni per Massimo Maria Berruti, parlamentare del Pdl, accusato di riciclaggionell'ambito della compravendita dei diritti TV per conto di Mediaset, di cui era consulente. Il processo era già passato in Corte d'Appello e la sentenza era stata in parte di assoluzione e in parte di prescrizione. Una soluzione che la Corte di Cassazione aveva rinviato al Tribunale di secondo grado, in quanto ritenuta non corretta.
Questo procedimento nasce da uno stralcio del processo che attualmente è bloccata in primo grado a Milano e che vede tra gli imputati il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il Presidente di Mediaset Fedele Confalonieri.
Nella sua arringa, il Pg ha detto, tra le altre cose: "L'onestà che la società pretende da persone di buona famiglia e di buona cultura, come Berruti, è maggiore rispetto a quella che si chiede a chi nasce da una famiglia povera e ignorante", aggiungendo che "la passata condanna per fatti collegati che dimostra una preoccupante inclinazione a delinquere, ancor più grave se si pensa alla sua qualifica e alla sua passata appartenenza alla guardia di finanza".
Infatti Berruti era un finanziere, che venne mandato nel 1979 a fare un controllo fiscale alla Fininvest. Pochi mesi dopo decide di lasciare il corpo della Guardia di Finanza e di iniziare a lavorare per la Fininvest. Nel frattempo è stato condannato ad 8 mesi di reclusione, in quanto aveva cercato di convincere i suoi ex colleghi a non fare indagini fiscali sulla società del Biscione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©