Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

DISABILE MUORE DOPO LA RAPINA


DISABILE MUORE DOPO LA RAPINA
09/01/2009, 19:01

Inseguita e picchiata da due malviventi, è morta in seguito ad una crisi respiratoria Felicia Castaniere, cinquantenne di Casandrino (Napoli). La donna, bloccata su una sedia a rotelle, è stata aggredita poco dopo aver ritirato la pensione di invalidità all’interno di un ufficio postale. Probabilmente i malviventi avevano notato il prelievo con la tecnica del “filo di banca” ed avevano deciso di passare all’azione subito dopo. La cinquantaseienne è stata inseguita fino all’interno del palazzo in via Falcone 66, dove abitano alcuni suoi conoscenti, e lì si è consumata l’aggressione. E’ spirata poco dopo tra le braccia dei soccorritori per una grave crisi respiratoria. Felicia, molto attiva nel sociale e tra i responsabili dell’Associazione provinciale dei disabili, era molto conosciuta a Casandrino. Sono stati organizzati numerosi posti di blocco nell’area ma finora dei responsabili dell’aggressione non si è trovata traccia. Il cadavere della cinquantaseienne è stato successivamente trasportato nella sala mortuaria dell’ospedale di Giugliano. Non è la prima volta che i malintenzionati di turno non si fanno scrupoli ed aggrediscono persone disabili, ma questa volta l’epilogo è stato dei peggiori.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©