Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Disabili: CasaPound Italia, Ri.Rei si preoccupi di condizioni pazienti


Disabili: CasaPound Italia, Ri.Rei si preoccupi di condizioni pazienti
08/03/2011, 17:03

Roma, 8 marzo – ‘’Alla Ri.Rei vogliamo ricordare che solo poche settimane fa nel centro di Santa Severa è morto un paziente, mentre pochi giorni dopo un altro assistito ha avuto problemi serissimi. Ed è di questo e delle condizioni in cui si trovano gli assistiti nei suoi centri che il consorzio si dovrebbe preoccupare più che di tutto il resto’’. Ad affermarlo è Andrea Antonini, vicepresidente di CasaPound Italia.

‘’Invitiamo dunque Ri.Rei a spiegare perché invece avanza incredibili richieste di risarcimento danni (520mila euro a testa) non solo a CasaPound, che sarebbe il meno, ma alle stesse povere famiglie dei disabili che dovrebbe tutelare e all’associazione che le rappresenta, l’Agud – evidenzia Antonini – Il consorzio dovrebbe anche spiegare come mai esistono 60 denunce presentate da genitori dei pazienti assistiti nei centri che gestisce e perché, se è solo vittima di attacchi strumentali, il gip di Civitavecchia ha disposto la prosecuzione dell’indagine in corso nonostante il parere contrario del pm’’.

‘’Dovrebbe spiegare – sottolinea ancora l’esponente di Cpi - come è giustificabile la tentata espulsione di una ragazza autistica per ’incompatibilità caratteriale’ con la madre, ‘colpevole’ di aver contestato il modo in cui il consorzio accudisce la figlia. Dovrebbe spiegare infine la situazione di tragico abbandono nella quale secondo la maggior parte delle famiglie si trovano i ragazzi assistiti nei centri che fanno capo al consorzio e perché i comunicati di altre famiglie, quelle che difendono l’operato del consorzio, partono dalla mail di Unisan’’.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©