Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Discarica abusiva sequestrata da fiamme gialle nel salernitano


Discarica abusiva sequestrata da fiamme gialle nel salernitano
13/04/2010, 11:04


MONTECORVINO PUGLIANO (Sa) - La Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno, in ottemperanza alle direttive impartite dal Procuratore Capo della Repubblica di Salerno, Dott. Franco ROBERTI, per contrastare il fenomeno dei fabbricati rurali nell’area del Parco dei Monti Picentini, ha sequestrato - in due distinte operazioni - una discarica ed un cantiere abusivo in località “Macchia Morese” del Comune di Montecorvino Pugliano. La discarica ed il fabbricato rurale rientrano nel novero di una serie di fabbricati sospetti individuati mediante una ricognizione aerea effettuata con l’ausilio di un elicottero della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Napoli, a cui partecipava anche il Sostituto Procuratore della Repubblica, Dott. Roberto PENNA. La prima operazione ha riguardato il sequestro di un’ampia area di circa mq. 6.200 adibita a discarica abusiva mediante lo sversamento di ingenti quantità di rifiuti speciali e non provenienti dalle demolizioni edili e stradali (catrame). Sequestrata, inoltre, l’area di cantiere per mq. 700 circa. La seconda operazione ha riguardato il sequestro di un fabbricato rurale articolato su tre livelli per complessivi mq. 200 circa, il quale era stato trasformato, attraverso un cambio destinazione d’uso, in una lussuosa villa con l’ampliamento di un piano sottotetto adibito a mansarda completamente abusivo. Le indagini, oltre a far emergere reati urbanistici–ambientali, stanno mettendo in luce un complesso e articolato sistema di connivenze tra professionisti ed imprese edili compiacenti finalizzate alla speculazione edilizia, illecito smaltimento di rifiuti e sfruttamento di manodopera in nero, oltre al pregiudizio per le casse comunali attesa la sistematica evasione di oneri di urbanizzazione, ICI e TARSU; circostanze per le quali il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno è già al lavoro per gli ulteriori sviluppi di Polizia Economico Finanziaria. Deferiti alla competente A.G. la proprietaria del fabbricato e la proprietaria dell’area dove insisteva la discarica abusiva, che dovranno rispondere dei reati di danneggiamento e deturpamento ambientale, oltre alle connesse violazioni in materia urbanistica e per l’illecito smaltimento dei rifiuti. L’operazione si è svolta con la collaborazione di personale della Polizia Municipale e dell’Ufficio Tecnico del Comune di Montecorvino Pugliano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©