Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nell'Ufficio collocamento, con lametta in bocca

Disoccupato minaccia darsi fuoco, salvato


Disoccupato minaccia darsi fuoco, salvato
22/10/2012, 16:39

CAGLIARI – La disperazione, la mancanza del lavoro ed ancora un tentativo di suicidio per chiedere aiuto. Enrico Bernardi, 61 anni, è entrato negli uffici del Centro per l'impiego di Cagliari con in bocca una lametta e in mano un bidone di benzina, minacciando di ammazzarsi.

L’uomo ha preteso un lavoro e requisiti meno rigidi per il bando di selezione di 50 operai nel Comune di Cagliari.

Sembra che abbia urlato: “Il Comune chiede per un lavoro  fra i requisiti anche aver lavorato alle dipendenze di cooperative sociali di tipo B in progetti del Comune, insomma non basta essere disoccupati. E così migliaia di noi sono esclusi. Da qui non vado via sino a quando il Comune non modifica il bando”.

L’uomo, in preda allo sconforto, è stato salvato dalle forze dell'ordine, Carabinieri e poliziotti, una decina in tutto, che sono riusciti a distoglierlo dal tragico gesto. Sul posto anche i Vigili del fuoco. Portato in ospedale, è stato ricoverato e le sue condizioni non sono preoccupanti.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©