Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Disservizi Circum, Vetrella: "Colpa dei disservizi finanziari ereditati dal centrosinistra"


Disservizi Circum, Vetrella: 'Colpa dei disservizi finanziari ereditati dal centrosinistra'
29/09/2011, 17:09

Dichiarazione dell'assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania, Sergio Vetrella, sulla situazione dei servizi di trasporto.

“Ancora una volta leggo sulla stampa dichiarazioni fuorvianti e strumentali sui motivi che stanno causando la grave crisi dei servizi di trasporto pubblico nella nostra regione. In particolare, sono sorpreso da quanto affermato dal segretario generale della Filt Cgil Campania, Salsano – che pure è stato sempre presente alle numerose riunioni da me convocate e che quindi dovrebbe conoscere bene la reale situazione - in merito alla ulteriore soppressione delle corse della Circumvesuviana avvenuta in questi ultimi giorni. Per l'ennesima volta, mi tocca precisare che la mancanza di treni non è dovuta a scelte scellerate della Regione, come afferma Salsano, non ai tagli applicati da qualche giorno (che incidono solo sul 4-6 per cento dei passeggeri), né a ritardi nell'erogazione delle risorse ordinarie da parte nostra, bensì alla disastrosa situazione dei conti dell'azienda, frutto – questa sì – di una scellerata gestione degli anni scorsi, fatta di sprechi e clientele, che le vecchie amministrazioni regionali di centrosinistra non hanno tenuto sotto controllo, lasciandoci un'eredità di ben 500 milioni di euro di deficit per l'intero gruppo Eav.

“La mancanza di liquidità causata da questa dissennata politica applicata nel passato - continua Vetrella - ha provocato e continua a provocare da parte delle aziende ritardi nei pagamenti alle ditte che fanno la manutenzione e la pulizia dei treni o che forniscono i pezzi di ricambio. Di conseguenza i creditori delle aziende ritardano o sospendono del tutto le forniture, causando la paralisi di numerosi treni e quindi gli affollamenti o la soppressione delle corse e la mancanza di pulizia dei vagoni e delle stazioni.

“Scusandoci dunque ancora con gli utenti per i disagi subiti – conclude l'assessore – voglio assicurare a tutti i cittadini campani che stiamo facendo il possibile per risanare la situazione delle aziende - pur in una condizione difficile per il bilancio regionale e per i forti tagli ai trasferimenti dovuti dal Governo – e per riportare i servizi di trasporto a livelli di comfort ed efficienza. Per questo il gruppo Eav ha avviato la fusione delle aziende su ferro e un piano industriale con il quale si cercherà di avviare una gestione finalmente sana ed equilibrata delle società. In ogni caso, stiamo monitorando giorno per giorno la situazione attraverso una task force di ispettori del ferro che ho istituito, per verificare se i disservizi siano dovuti anche a carenze nella programmazione e organizzazione da parte delle aziende; carenze che - se accertate - comporteranno l'individuazione delle responsabilità e l'applicazione di multe e sanzioni, secondo quanto previsto dai contratti di servizio.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©