Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Stornaiuolo: "Non è la prima volta che accade"

Disservizi per la tratta Pozzuoli - Napoli della Metro


Disservizi per la tratta Pozzuoli - Napoli della Metro
15/11/2010, 14:11

NAPOLI - Una linea della metropolitana ferma per oltre mezz'ora. È quanto hanno denunciato i cittadini pendolari che stamattina, alle 8 circa, si trovavano nel vagone di un treno metropolitano della tratta Pozzuoli- Napoli. Tra Piazza Cavour e Piazza Garibaldi, infatti, il treno si è improvvisamente fermato, senza nessuna spiegazione. Centinaia tra pendolari e studenti agitati hanno chiesto informazioni al capotreno. Da quanto affermato da più cittadini il disservizio è stato causato da un blackout della stazione di Piazza Amedeo. Questo avrebbe comportato lo stallo dei treni in direzione per Pozzuoli e la conseguente occupazione di tutti i binari di Piazza Garibaldi. Solo dopo circa mezz'ora il treno è partito, grazie alle continue sollecitazioni del capotreno che chiamava in modo insistente i colleghi di Piazza Garibaldi, per evitare che il ritardo compromettesse la giornata di lavoro di molti cittadini.
«Non è la prima volta che accade un disservizio simile – afferma il Presidente di Federconsumatori Campania, Rosario Stornaiuolo - Già mercoledì scorso abbiamo ricevuto molte segnalazioni da cittadini che erano rimasti bloccati nel treno per una cosa simile. Chiediamo a MetroNapoli di assumersi la responsabilità di certe inefficienze. Forse – conclude Stornaiuolo – non si rendono conto cosa vuol dire arrivare con mezz'ora di ritardo al posto di lavoro, per un dipendente potrebbe costare anche il posto e sicuramente una giornata iniziata nel peggiore dei modi, con le lamentele del proprio datore di lavoro». Gli avvocati della Federconsumatori Campania stanno valutando se ci dovessero essere i margini per un'azione legale, anche di rimborso spese per tutti quei dipendenti che hanno fatto ritardo a lavoro. La Federconsumatori Campania, quindi, resta a disposizione con i suoi sportelli, al fine di valutare meglio la situazione di stamani e dichiara di essere pronta a forti azioni legali se queste inefficienze dovessero ripetersi.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©