Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dissesto Ischia e Nocera, Cosenza confermato commissario


Dissesto Ischia e Nocera, Cosenza confermato commissario
05/04/2012, 16:04

L'assessore ai Lavori pubblici e alla Protezione civile della Regione Campania Edoardo Cosenza è stato confermato commissario per il completamento delle iniziative necessarie al superamento delle criticità ancora in atto ad Ischia (Monte Vezzi, località Pilastri e Casamicciola Terme) e Nocera Inferiore, in provincia di Salerno.
“Si tratta – ha detto l'assessore Cosenza esprimendo soddisfazione per la pubblicazione dell'ordinanza, firmata dal presidente Monti il 22 marzo scorso e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale di oggi – di un provvedimento che ci consente di riprendere, in particolar modo per i territori di Ischia e Casamicciola, interventi urgenti per i quali l'Agenzia regionale di Difesa del Suolo (Arcadis) è soggetto attuatore. Per quanto riguarda la frazione Pilastri del monte Vezzi, sono già stati elaborati i progetti definitivi e sono stati avviati i procedimenti per la procedura espropriativa sia per i lavori urgenti per la realizzazione della rete fognaria di Via Arenella per un importo di 2 milioni 350mila euro che per la sistemazione idrogeologica e la realizzazione della rete fognaria di Via Tirabella per 2 milioni 700mila euro.
“Sono state indette – ha aggiunto Cosenza - le relative conferenze dei servizi ed entro la fine dell'anno verrà affidato l’appalto integrato delle opere.
“Per quanto riguarda la realizzazione di 19 alloggi di edilizia residenziale pubblica in località Campagnano, che è l'intervento più importante per garantire un alloggio definitivo alle famiglie che ne sono rimaste prive dalla frana del 2006, è in corso di redazione il progetto definitivo, che sarà completato al termine dei rilievi topografici e geologici. Entro il 31 dicembre sarà affidato l’appalto integrato delle opere per 3 milioni 800mila euro.
“ Altri interventi in atto riguardano il consolidamento del costone soprastante Via Mortito (per un importo di un milione 820mila euro) e la mitigazione per il pericolo di ostruzione degli imbocchi dei tratti tombati sugli alvei Senigallia e Negroponte (per un importo di 180mila euro).
“Per quanto riguarda infine la frana di Nocera l’ intervento riguarderà la sistemazione idrogeologica del Monte Albino e vale 6 milioni di euro”, conclude l’assessore.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©