Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Tre persone denunciate per favoreggiamento

Dodicenne ucciso da un autocarro: arrestati i pirati


Dodicenne ucciso da un autocarro: arrestati i pirati
11/08/2010, 12:08

VIBO VALENTIA - Sono finiti in manette due pregiudicati, responsabili della morte del 12enne, rimasto ucciso in un grave incidente stradale. Antonio e Gennaro Vecchio, muratori, di 43 e 44 anni, dopo aver investito il ragazzo che viaggiava su un motorino, sono fuggiti senza soccorrerlo. Denunciate altre tre persone per favoreggiamento. I medici hanno dichiarato la morte cerebrale della vittima dell'incidente che si chiama Giuseppe. I due responsabili sono stati arrestati a poca distanza dal luogo del tragico evento, avvenuto nel comprensorio del Poro, strada che da Nicotera va a Caroniti. L'arresto è seguito alle accurate indagini dei carabinieri, i quali alle tre del mattino sono risaliti al mezzo che ha investito il ragazzo, un autocarro Fiat Strada. Due vicini hanno nascosto in una campagna il veicolo, per questo sono stati denunciati per favoreggiamento.
Non ci sono dubbi che si tratta del mezzo in questione perchè sono state trovate macchie di sangue sul parafango e il parabrezza risulta rotto. I carabinieri, inoltre, hanno ricostruito la dinamica dell'incidente: i due responsabili si sarebbero fermati e alla vista di un passante sarebbero fuggiti.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©