Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Domani - Napoli - Gerusalemme - Tel Aviv: una giornata della memoria con collegamenti internazionali


Domani - Napoli - Gerusalemme - Tel Aviv: una giornata della memoria con collegamenti internazionali
28/01/2013, 11:36

Martedì 29 Gennaio a partire dalle ore 10.30 presso la Sala degli Angeli dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli si svolgerà il tradizionale appuntamento annuale con la giornata della memoria.

 E sarà una giornata molto particolare perché Napoli, attraverso l’Università Suor Orsola Benincasa, sarà il centro di una commemorazione internazionale che avverrà grazie ai collegamenti in diretta con Roma, Gerusalemme e Tel Aviv.

 L’incontro sarà introdotto dal Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa Lucio d’Alessandro e dal Preside della Facoltà di Scienze della Formazione Enrico Corbi.

 Prenderanno parte alla discussione Ottavio Di Grazia, docente di Storia delle religioni all’Università Suor Orsola Benincasa, Piero di Nepi, in rappresentanza della Comunità ebraica di Roma, Gaetano di Palma, decano della Pontificia Università Teologica dell’Italia meridionale, Pasquale Giustiniani, docente di Filosofia della religione all’Università Suor Orsola Benincasa e Francesco Lucrezi, docente di Storia del diritto romano all’Università degli Studi di Salerno. Saranno presenti all’incontro alcune rappresentanze di studenti delle scuole secondarie superiori della Campania.

 Negli studi di Run Radio, la radio dell’Università Suor Orsola Benincasa, Silvio Mastrocola, docente di Didattica della lingua italiana all’Università Suor Orsola Benincasa e Antonio D’Amore, direttore artistico di Run Radio, cureranno i collegamenti con l’Università Ebraica di Gerusalemme (da dove interverrà Alfredo Mordechai Rabello), l’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv e l’Unione delle Comunità Ebraiche di Roma.

 “E’ molto importante ospitare ogni anno riflessioni di questo tipo all’interno delle università e delle scuole - spiega Silvio Mastrocola, che con Ottavio Di Grazia è stato anche quest’anno tra i promotori della manifestazione - perché la giornata della memoria costituisce nella coscienza civile dell'Europa e del mondo intero l'occasione più propizia per una riflessione profonda e consapevole non solo sugli errori e le colpe del passato ma anche soprattutto sulle derive culturali e morali della società contemporanea, sulla quale l'influenza mediatica del relativismo filosofico e la pericolosa incidenza di ideologie della violenza e dell'odio incombono con grave pregiudizio, in primo luogo per le giovani generazioni”

 Il Suor Orsola e la “memoria”

 All’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli da anni vengono curati con particolare attenzione studi, ricerche ed approfondimenti dedicati alla memoria delle stragi nazifasciste.


La letteratura, innanzitutto, nelle sua diverse articolazioni è un importante luogo della memoria; anzi, per la sua peculiare dimensione semantica, è il luogo privilegiato della memoria. In particolare la letteratura tedesca si presenta come un caso paradigmatico di luogo della memoria della Shoah.

 Il Suor Orsola, inoltre, insieme con gli altri Atenei della Campania, sta affiancando l’Associazione “Parco delle Memoria della Campania” in un importante progetto per la realizzazione di un grande Parco della Memoria nella Regione Campania e di una serie di itinerari dedicati alla memoria.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati