Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Domani Giornata Nazionale Carte di pagamento


Domani Giornata Nazionale Carte di pagamento
03/07/2012, 14:07

PIN, POS, ATM, phishing, skimmer, boxing, sono parole sconosciute a molti cittadini. Tutte hanno in comune però l’uso delle carte di credito e del bancomat, i grandi vantaggi e i possibili rischi che questo utilizzo comporta.

Il significato di queste parole e molto altro sarà oggetto, mercoledì 4 luglio, della Giornata Nazionale di "Facile&Sicuro", evento conclusivo del progetto Facile&Sicuro realizzato dal Movimento Difesa del Cittadino e Adiconsum nell'ambito dell’iniziativa Noi&UniCredit che UniCredit gestisce dal 2008 con 12 Associazioni dei Consumatori ed in linea con le attività di Educazione bancaria e finanziaria che il Gruppo porta avanti con un programma dedicato (In-Formati).

Materiale informativo, leaflet e guide, saranno distribuite nel corso di questa giornata che vedrà la presenza delle associazioni con dei punti informativi in 19 città italiane: Enna, Parma, Genova, Rieti, Bologna, Perugia, Modica (RG), Brolo (ME), Ostia (RM), Palermo, Montescaglioso (MT), Bari, Sanremo (IM), Lecce, Milano, Napoli, Reggio Emilia, Torino, Trento, Trieste, Viterbo.

Uno degli obiettivi principali del progetto e della Giornata Nazionale è favorire un uso consapevole della moneta elettronica. Da uno studio dell'Osservatorio e-Committee dell'ABI (2010) l’Italia risulta notevolmente al di sotto della media europea nell’uso dei pagamenti elettronici attraverso bancomat e carte di credito; ogni italiano infatti effettua in media appena 25 transazioni elettroniche contro le 57 portate a termine dai cittadini europei.

“Le iniziative promosse su tutto il territorio nazionale – dichiara Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) - hanno permesso di informare tutti i cittadini, soprattutto le persone anziane, sui vantaggi e la facilità dell’uso della moneta elettronica. I nuovi obblighi di legge che introducono il divieto di pagamento in contanti per importi superiori ai mille euro, ci costringono a fare entrare questi strumenti sempre più nella nostra quotidianità. “Facile&Sicuro” è stato il primo progetto a livello nazionale che una Banca ha lanciato, in collaborazione con le Associazioni dei Consumatori su un tema così rilevante per la tutela del consumatore. Attraverso la Guida, stampata in decine di migliaia di copie, e i numerosi incontri con i cittadini e più in particolare con casalinghe, pensionati e famiglie, abbiamo offerto un valido aiuto per accompagnare i partecipanti in un percorso di cambiamento delle abitudini supportandoli nell’affrontare con semplicità temi a volte percepiti come lontani e complessi. Per questo motivo, il progetto può essere considerato un buon esempio di collaborazione virtuosa tra un grande istituto bancario, Unicredit, e due Associazioni Consumatori”.

"In questa fase economica è sempre più importante avviare iniziative come questa che rendano i cittadini più consapevoli e capaci di realizzare scelte responsabili e sostenibili– commenta Rodolfo Ortolani, Responsabile Identity and Communications Italy di UniCredit. Facile&Sicuro rientra nel più ampio accordo “Noi&UniCredit” che il Gruppo bancario ha intrapreso da tempo con le Associazioni dei Consumatori attraverso attività strutturate e diverse iniziative sul territorio. Facile&Sicuro” ha permesso di informare i cittadini su come adeguarsi alla nuova normativa prevista dal decreto Salva Italia in maniera facile perché le informazioni contenute nel materiale distribuito dalle associazioni aiuta tutte le persone (anche le meno giovani) a conoscere le potenzialità di questi più che sperimentati mezzi di pagamento e sicuro perché conoscere anche solo poche regole consente un utilizzo delle carte ancora più consapevole del contante”.


L’elenco delle piazze in cui saranno allestiti gli info point e la Guida“Facile&Sicuro” sono scaricabili dai siti delle due Associazioni dei Consumatori e di UniCredit. E’ stato inoltre attivato il numero verde 800.913.514 a cui è possibile chiedere informazioni sia sui temi trattati che sull’evento nazionale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©