Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Domani il card. Sepe celebra la Giornata dell'Ambiente nell'ambito del Giubileo


Domani il card. Sepe celebra la Giornata dell'Ambiente nell'ambito del Giubileo
17/02/2011, 17:02

Domani 18 febbraio alle 17,30 nel Salone multimediale della Curia arcivescovile, il cardinale Sepe celebrerà la Giornata dell’Ambiente, nell’ambito del Giubileo per Napoli, che a febbraio verte sui temi dedicati alla cura della vita, della salute, dell’ambiente e dell’accoglienza.
Nel corso dell’incontro il cardinale Sepe consegnerà il mandato alle cento famiglie che partecipano al progetto “Impronta ecologica”, attuato attraverso gli Uffici per la Salvaguardia del creato e di Pastorale familiare. L’iniziativa è proposta da Greenaccord, associazione culturale nazionale che promuove la salvaguardia del creato ed è sostenuta dalla Fondazione Banco di Napoli. Partner tecnico sarà il Wwf. Obiettivo principale del progetto è l’assunzione da parte delle famiglie e delle parrocchie di un ruolo guida nella diffusione di stili di vita responsabili e coerenti con l’invito alla sobrietà. Alle famiglie che hanno aderito al progetto il cardinale consegnerà un mandato e simbolicamente il Diario dei Consumi che dovrà essere compilato nell’arco di 18 mesi.
All’incontro che sarà introdotto dal Vicario episcopale per il laicato, mons. Raffaele Ponte e da don Tonino Palmese, direttore dell’Ufficio diocesano per la Salvaguardia del creato, parteciperanno il Questore Santi Giuffrè, l’Assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano, l’avv. Antonio Episcopio, direttore generale Arpac, il Colonnello Mario Cinque, comandante provinciale Carabinieri, il Generale Franco Bianco, presidente Scuola regionale della Protezione Civile, il Generale Fernando Fuschetti, comandante regionale del Corpo forestale dello Stato, la dott.ssa Lucia Rea, dirigente Polizia provinciale, il prof. Adriano Giannola, presidente Fondazione Banco di Napoli, il dott. Alfonso Cauteruccio presidente associazione Greenaccord, il prof. Andrea Masullo coordinatore scientifico del progetto dell’Impronta ecologica e presidente del Comitato scientifico di Greenaccord.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©