Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Mancanza di fondi e nessun compromesso con la politica

Don Merola chiude ‘a voce de creature”


.

Don Merola chiude ‘a voce de creature”
09/07/2013, 09:48

NAPOLI – La Fondazione “A voce de creature” di don Luigi Merola chiude i battenti. L’ex villa bambù sottratta alla criminalità organizzata e divenuta il simbolo della rinascita sociale per tanti ragazzi della Napoli on the road, è al collasso. E’ lo stesso fondatore, il sacerdote anticamorra don Merola a rimarcare il fatto: "Purtroppo sarò costretto a chiudere la fondazione di recupero minorile A Voce d'è Creaturé da me fondata a Napoli, per mancanza di fondi. E sapete perché? Ho sempre rifiutato i soldi offerti alla fondazione dalla politica". Queste le affermazioni choc del prete coraggio che dopo le decine di miglia di euro chieste dal Comune di Napoli per la tarsu, adesso è intenzionato a chiudere l’unica struttura che si occupa quotidianamente di tanti minori a rischio. Noi della Julie siamo andati da lui a capire i contorni nei quali è maturata questa decisione sofferta.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©