Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Don Seppia rimane in carcere: per il gup può reiterare il reato


Don Seppia rimane in carcere: per il gup può reiterare il reato
01/06/2011, 14:06

GENOVA - Secondo il gup di Genova Annalisa Giacalone, don Riccardo Seppia deve restare in cella. E' quanto ha deciso oggi, dopo l'interrogatorio di garanzia. Questo per l'incrocio di diversi motivi: sia per i gravi reati contestati - tentata violenza sessuale su minore, tentata induzione alla prostituzione minorile, offerta di stupefacenti a minori - al prete ligure, sia per il rischio di reiterazione del reato. Invece non sono stati riscontrati gli estremi per il pericolo di fuga o l'inquinamento delle prove.
Intanto però è confermato che don Seppia è indagato anche per detenzione di materiale pedopornografico e cessione di stupefacenti ad adulti; inoltre restano intatte le accuse che hanno portato all'arresto il 13 maggio scorso, di violenza sessuale su minori e cessione di stupefacenti.
Don Seppia resta quindi rinchiuso nel carcere di Sanremo e nei prossimi giorni è probabile che il Pm farà un nuovo interrogatorio, sperando che, a differenza della prima volta, questa volta il prete voglia rispondere alle domande.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©