Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un vigile urbano indagato per la telefonata ignorata

Donna schiacciata da albero, partono gli avvisi di garanzia

Bassolino: “assurdo, attendiamo la fine delle indagini”

.

Donna schiacciata da albero, partono gli avvisi di garanzia
14/06/2013, 11:18

NAPOLI- Una tragedia assurda, evitabile. Una madre di 44 anni uccisa da un pino caduto per l’incuria e il menefreghismo istituzionalizzato. Altro che fatalità!. Poi il solito rimbalzo di responsabilità fino al ritrovamento da parte dei Carabinieri del fonico della telefonata d’allarme per il pericolo rappresentato dall’albero pericolante fatta da un barista ai Vigili del Fuoco  lo scorso 27 maggio; e poi sempre la registrazione della conversazione avvenuta tra i Vigili del Fuoco e la Polizia Municipale nella quale si avvertiva della segnalazione per il pronto intervento. Ma è proprio quest’ultimo che non non è mai scattato perché l’agente di Polizia Municipale che ha raccolta la telefonata ha detto al giudice Giovanni Corona che conduce le indagini che non ricorda se riferì l’allarme agli addetti al servizio Ambiente del Comune. Intanto su questi ‘non so’ e sulle negligenze figlie dell’incuria e della mancanza di senso del dovere, le persone continuano a morire. Intanto dalla procura partono i primi avvisi di garanzia in attesa di conoscere i nominativi del personale che ha effettuato per ultimo il servizio di potatura degli alberi in questioni. Sconcerto e incredulità anche nelle parole dell’ex sindaco Antonio Bassolino che, cauto, attende la chiusura delle indagini da parte della magistratura.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©