Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Donna uccisa a Avellino:assassino ha agito in preda a raptus


Donna uccisa a Avellino:assassino ha agito in preda a raptus
05/09/2013, 15:22

Sarà interrogato nelle prossime ore Pellegrino Pulzone, il 41enne che nel tardo pomeriggio di ieri ha ucciso a coltellate in via Oblate, nel centro storico di Avellino, Clorinda Sensale, 76 anni, decana dei commercianti avellinesi, che stava tornando al suo negozio di abbigliamento sportivo di via Nappi, a poche decine di metri dal luogo dell'aggressione. Dopo la sua cattura da parte degli agenti della Squadra Volante della Polizia di Stato, avvenuta in un bar della zona, dove aveva ordinato anche una birra prima di chiudersi nel bagno, Pulzone è stato portato in Questura dove davanti al pm, Cecilia De Angelis, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Pulzone ha soltanto pronunciato frasi sconnesse prima di chiudersi in un ostinato silenzio: l'omicida, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio ed anche per un tentato omicidio, da tempo ha problemi di tossicodipendenza ed era stato in cura presso un centro di igiene mentale di Avellino, avrebbe agito in preda ad un raptus. Questo trapela da ambienti investigativi della Questura, secondo i quali sembra che Pulzone non avrebbe tentato di rapinare la Sensale nè avrebbe fatto esplodere la sua ira di fronte al rifiuto della donna di dargli del denaro. Avrebbe invece agito senza alcun motivo e senza rendersi conto di quanto stava compiendo. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©