Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sul telefono le prove dello stupro

Donna violentata,scappa e ruba il cellulare ai sequestratori

I quattro uomini sono stati identificati e arrestati

Donna violentata,scappa e ruba il cellulare ai sequestratori
19/08/2011, 18:08

ROMA - Sequestrata, costretta ad ubriacarsi, violentata ed infine derubata, tutto questo è avvenuto questa notte ad una donna bulgara di circa 40 anni.
Una notte infernale che poteva finire male ma che grazie alla prontezza della donna si è conclusa con il riconoscimento e l’arresto dei sui aguzzini. Si tratta di quattro rumeni incensurati che quella notte, proprio quella di ferragosto, hanno notato la bulgara, fermata e incitata a seguirli. Al rifiuto della vittima, i quattro uomini visibilmente ubriachi e di età compresa tra i 27 e 33 anni l’hanno minacciata e stringendola al collo l’hanno fatta entrare nella macchina. Dopo 40 minuti la donna si è ritrovata in un appartamento di Riano , in affitto da uno degli arrestati. È stato allora che sono iniziate le violenze sessuali, gli abusi e la costrizione ad ubriacarsi. Non contenti i quattro hanno filmato tutto con i propri cellulari. Mossa questa che gli è costata cara. Quando sono terminate le violenze era ormai l’alba ed in casa era rimasto solo uno degli aggressori , è stato allora che la donna ha rubato uno dei cellulari e scappando dalla finestra si è diretta presso l’ambasciata bulgara, dove è stata accompagnata dal console agli uffici della Polfer.
Dalle analisi del cellulare è stata facile risalire al luogo e all’identità degli uomini che dopo poco sono stati fermati e arrestato dalla polizia.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©