Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

DONNE ACQUISTATE E RIDOTTE IN SCHIAVITU', LA PS ARRESTA ALBANESE


DONNE ACQUISTATE E RIDOTTE IN SCHIAVITU', LA PS ARRESTA ALBANESE
21/07/2008, 10:07

 

In manette per avere ridotto in schiavitù alcune donne russe è finito Mirdash Ndreu di 32anni, albanese. L’uomo, è stato sottoposto a Fermo di Polizia Giudiziaria, dagli agenti del Commissariato di Polizia Ponticelli, per i reati di tentato sequestro di persona, sfruttamento ed induzione alla prostituzione, minacce e lesioni ai danni di due donne di nazionalità russa di anni 40 e 43.
I poliziotti, nel corso di indagini, hanno accertato che alcune ragazze di nazionalità russa, residenti nel quartiere di Ponticelli, erano state acquistate da bande di albanesi e costrette a prostituirsi nella zona di Aversa, Gricignano e Caserta.
L’ultimo sfruttatore era proprio l’albanese Ndreu Mirdash, che recentemente le aveva “ acquistate ” per una somma oscillante intorno ai 3000 euro.
Ndreu Mirdash, considerato uno dei capi della banda, e conosciuto dalle donne con il nome di Mario, aveva fissato loro un appuntamento a via Argine nei pressi dello stazionamento degli autobus.
I poliziotti, opportunamente posizionati in zona e fingendosi operatori dell’Azienda Mobilità, hanno atteso che l’uomo si presentasse all’appuntamento.
Intorno alle 16,00, l’uomo dopo aver incontrato le donne, incominciava a discutere con loro animatamente.
I poliziotti, atteso che le vittime temevano di essere rapite ed evitando che la situazione potesse peggiorare, intervenivano bloccando l’uomo.
Nel prosieguo dell’attività i poliziotti accertavano che le donne erano state vendute a varie bande di albanesi, quindi costrette a prostituirsi e picchiate selvaggiamente dallo stesso albanese molto spesso brandendo un coltello.
Proseguono le indagini della Polizia per identificare altri componenti della banda di criminali.
 
Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©