Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La donna era stata ritrovata in una valigia a pezzi

Dopo 11 anni fotogramma incastra assassino

L'assassino era scapato in Libano. Ora è statp arrestato

Dopo 11 anni fotogramma incastra assassino
24/08/2011, 18:08

Dopo 11 anni di dubbi e ricerche di prove ecco la foto che mette fine al caso del 17 luglio 1999.
Quel giorno moriva Fatima Kama, la 28enne canadese estroversa e allegra che dopo un viaggio a Londra non fece più rientro a casa. Il giorno della sua morte avrebbe dovuto prendere un aereo diretto per Montreal dove l’aspettavano i genitori,invece il suo corpo fu ritrovato in una borsa all’interno del cofano di una macchina nell’aeroporto di Heathrow.
La donna , che era stata derubata di tutti i suoi gioielli da un valore di 40mila sterline, aveva trascorso la notte della sua partenza con il coinquilino nonché amante Yousseff Wahid. L’uomo fu da subito sospettato ma nessuna prova lo incastrava. Le tracce di sangue e del seme dell’uomo facevano ricadere tutti i sospetti su Wahid, ma le indagini si fermarono li, a causa della fuga in lIbano, poche ore dal ritrovamento del cadavere, del conquilino.
Dopo tanti anni nel corso dei quali l’uomo si era rifatto una famiglia e avuto due bambini, gli inquirenti hanno trovato un fotogramma che immortala Wahid mentre trascina un enorme bagaglio , proprio lo stesso dove fu ritrovato il cadavere fatto a pezzi. L’ora e il giorno coincidono.
Adesso l’assassino è stato rintracciato dagli investigatori nel Bahrein. Estradiato dal paese e condannato all’ergastolo. Saranno i giudici a decidere il 3 ottobre quando ci sarà una nuova udienza.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©