Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Pioggia e vento forte bloccano Napoli

Dopo Venere temperature in picchiata ma solo per poco


Dopo Venere temperature in picchiata ma solo per poco
11/11/2013, 09:25

NAPOLI - Il Mediterraneo é stato raggiunto nella giornata di ieri dal ciclone Venere che ha provocato in tutto il mezzogiorno d'Italia grandinate e vento forte. A Napoli, oltre ai disagi provocati dal forte acquazzone di ieri, anche la circolazione delle navi ha subito delle cancellazioni. Per motivi di tempesta e mare mosso, ad esempio, é stato annullata la partenza della nave della Tirrenia che fa la tratta Napoli-Palermo. Da oggi le cose non andranno meglio, infatti il maltempo imperverserà su CentroSud e Romagna, con nubifragi sulle Marche e neve fino a 750 metri di quota sugli Appennini. Tra mercoledì e giovedì Venere si fermerà al Sud, e ancora sulle regioni Adriatiche, mentre al Nord e sulla Toscana farà freddo con gelate mattutine e temperature minime poco sopra lo zero. Poi un colpo di scena: venerdì 15 e sabato 16 un nucleo gelido dalla Scandinavia potrebbe scendere nel Mediterraneo portando l'inverno e la neve. Si tratta in gergo tecnico di una "bomba meteorologica", ovvero un evento rapido e intenso con un cambio drastico dei connotati climatici di una zona. Ma per chi pensa che sia arrivato l'inverno, bhé bisogna ancora attendere. Infatti dalla prossima settimana l'estate di San Martino costringerà il gelo ad allentare riportando il clima ad una primavera inoltrata.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©