Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dottoressa aggredita al San Giovanni Bosco, De Luca:"istituire subito un posto di polizia"


Dottoressa aggredita al San Giovanni Bosco, De Luca:'istituire subito un posto di polizia'
22/08/2019, 14:31

Grave aggressione a una dottoressa a Napoli. E' avvenuta stanotte al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni Bosco :Adelina Laprovitera stava svolgendo una consulenza chirurgica, quando è stata aggredita e percossa, riportando un trauma facciale e la rottura del naso, con una prognosi di 30 giorni.Il medico aveva invitato le parenti del  suo paziente, che si erano introdotte nei locali del pronto soccorso aggirando i divieti,  ad attendere fuori dalla stanza. Da qui la discussione e la violenza.  "Sono schifata ma, come ho detto a mia madre che mi ha chiamato dalla Calabria, non ho paura e spero di tornare presto a riempire la mia casella nei turni del pronto soccorso, perché siamo in pochi e lavoriamo al limite", queste le coraggiose dichiarazioni della dottoressa , la quale ha ricevuto massima solidarietà dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca:"Desidero esprimere la mia solidarietà e vicinanza alla dottoressa dell'ospedale San Giovanni Bosco che ha subìto la scorsa notte una vile e gravissima aggressione. Ancora un atto di violenza nei confronti di un medico che sta svolgendo con impegno e dedizione il proprio lavoro, e ancora nel pronto soccorso dell'ospedale. Solidarietà anche all'intero personale medico e sanitario che lavorano nel presidio. Ancora una volta, nel ripetersi di episodi che condanniamo e denunciamo, ricordiamo che da oltre un anno abbiamo presentato la richiesta formale, tramite la Prefettura, per l'istituzione di un posto di polizia al San Giovanni Bosco. Episodi come quello di stanotte non sono più tollerabili"

Commenta Stampa
di Claudia Palermo
Riproduzione riservata ©