Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Droga, arrestati 7 corrieri con 65 kg di cocaina a Fiumicino

Operazione dei finanzieri all'aeroporto "Leonardo Da Vinci"

Droga, arrestati 7 corrieri con 65 kg di cocaina a Fiumicino
01/08/2013, 10:24

ROMA - Il traffico di droga nella Capitale torna alla ribalta della cronaca. Cocaina nelle confezioni di dolci, nelle trapunte, e perfino nelle pentole dl finto chef. Questo è quanto emerge dall'operazione dei finanzieri del Comando Provinciale di Roma che hanno intercettato il carico all'aeroporto "Leonardo Da Vinci" di Fiumicino. I militari delle Fiamme Gialle del Gruppo di Fiumicino, in collaborazione col personale del Servizio di Vigilanza Antifrode dell'Agenzia delle Dogane, hanno arrestato tre cittadini italiani, due argentini e due venezuelani e sequestrato oltre 65 kg di cocaina, destinata ad alimentare il mercato della droga nella Capitale. Ognuno di loro ha utilizzato fantasia e spregiudicatezza nell'occultare la polvere bianca e superare i controlli all'aeroporto: all'interno di confezioni di dolci perfettamente sigillate, in una batteria da cucina quale strumento di lavoro utile per la finta attività di chef, o nei doppifondi dei propri bagagli, addirittura tramite due trapunte con pesanti imbottiture impregnate di cocaina liquida, il cui peso, al termine dei processi chimici di estrazione, ammonta ad undici chili. Le analisi hanno rilevato che, grazie all'elevato grado di purezza, il valore complessivo degli stupefacenti sequestrati avrebbe potuto rendere oltre 18 milioni di euro. I sette arrestati sono stati trasferiti nel carcere di Civitavecchia.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©