Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Droga: domani dibattito sulle droghe e sul consumo controllato della cocaina


Droga: domani dibattito sulle droghe e sul consumo controllato della cocaina
17/11/2009, 15:11


NAPOLI - Domani alle ore 16.30 presso l’Aula Magna della Facoltà di Sociologia della Federico II (Vico Monte della Pietà, 1) a Napoli si terrà un dibattito pubblico sul tema Domare le droghe? I consumi di sostanze tra leggi, senso comune e autoregolazione possibile. L’iniziativa è promossa dal Dipartimento di Farmacodipendenze della ASL Napoli 1 Centro con il gruppo di imprese sociali Gesco e le associazioni Saman, Il Pioppo e Lilad, in collaborazione con il Settore Fasce Deboli dell’Assessorato alla Sanità della Regione Campania. Ospite d’eccezione Tom Decorte, noto sociologo e criminologo belga, il quale ha dimostrato che esiste la possibilità di ridurre i rischi e i danni dell’abuso di sostanze illegali come la cocaina mantenendo un consumo controllato. L’adozione di determinati stili di consumo, secondo Decorte,e consentono ai consumatori di proteggere la salute, gli affetti, il lavoro, dagli effetti dannosi delle droghe. In conclusione, contrariamente a quanto si crede abitualmente, anche per le droghe illegali chi consuma non ha davanti a sé un unico percorso inevitabile verso la tossicodipendenza. Il dibattito cercherà di capire se le convinzioni comuni e le attuali misure di ordine pubblico favoriscano o meno l’adozione di modelli di consumo controllato, e come condizionino i percorsi individuali dei consumatori e l’impatto che i consumi di droghe hanno su tutta la collettività. Interverranno al dibattito: Gianfranco Pecchinenda, preside della Facoltà di Sociologia dell’Università di Napoli Federico II; Stefano Consiglio, direttore del Dipartimento di Sociologia; Giulio Riccio, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli; Rosanna Romano, dirigente del Settore Fasce Deboli della Regione Campania; Fabio Corbisiero, docente universitario; Claudio Renzetti, formatore; Andrea Morniroli, cooperativa sociale Dedalus, Stefano Vecchio, Chiara Cicala e Tommaso Pagano, Dipartimento Farmacodipendenze dell’ASL Napoli 1 Centro; Roberto Moresco, assessore alle Politiche Sociali della Seconda Municipalità; Vittorio Pisani, Capo Squadra Mobile di Napoli.  Sono stati invitati: rappresentanti dei Centri Sociali Officina 99 e Insurgencia, Comitato Centro Storico, Ottava Municipalità (Piscinola, Marianella, Chiaiano, Scampia) e Prima (Chiaia, Posillipo, S. Ferdinando) del Comune di Napoli, Arcigay, IKen e altre associazioni della città.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©