Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Droga e prevenzione: le Fiamme Gialle incontrano gli studenti a Sperone


Droga e prevenzione: le Fiamme Gialle incontrano gli studenti a Sperone
08/04/2011, 17:04

In nessun campo forse come in quello del contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti l’aspetto della prevenzione assume valenze di assoluto rilievo. Ed è così che la terza tappa del tour 2010 - 2011 organizzato dalla “BIMED - Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo”, in tabellone oggi a Sperone (AV), ha costituito lo spunto per circa 200 bambini di scuole delle 5 province campane per beneficiare di una vera e propria esercitazione antidroga.

La paritetica importanza attribuita sia alla fase del contrasto che a quella della prevenzione, diverse facce di una medesima medaglia, da sempre si traduce per il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino in assidua presenza sul territorio (con posti di controllo che beneficiano spesso dell’ausilio di unità cinofile) e in iniziative tese alla diffusione, in senso preventivo, della cultura della legalità e della conoscenza dei pericoli della diffusione della droga, in parallelo con le istituzioni scolastiche della Provincia.

Nella mattinata odierna l’occasione dell’esercitazione antidroga è stata costituita dalla manifestazione W I BAMBINI, a tutela dell’infanzia e per l’ottimizzazione dei processi di interazione tra scuola e territorio. Protagonisti dell’evento, oltre ovviamente alla moltitudine di bambini festosi, stati i cani TSUNAMI e UGOS, due splendidi animali (condotti dall’appuntato scelto Gennaro Cefariello e dall’appuntato scelto Luigi Fanterelli) che, unitamente al maresciallo ordinario Benedetto Crolla, sono confluiti nella cittadina del baianese direttamente dal Gruppo Pronto Impiego del Comando Provinciale Napoli.

La rappresentanza della Guardia di Finanza, integrata da alcuni militari della Tenenza di Baiano e capeggiata dal comandante del reparto, maresciallo aiutante Marcello Daniele, è stata accolta dal Sindaco di Sperone, dr. Salvatore Alaia, vero promotore dell’iniziativa. Negli spazi ritagliati ad hoc nel fitto programma di animazione che ha costituito l’ossatura della manifestazione, i militari hanno dato corso ad una vera e propria esercitazione antidroga con la messa in scena, nel piazzale alle spalle del Municipio, di due tipologie di controlli, un posto di blocco stradale ed una verifica dei passeggeri presso una stazione ferroviaria, con i bambini attentissimi all’interessante fiction.

Per la prima tipologia di controllo, sono state oggetto di perquisizione due autovetture. Mentre una era “pulita”, nell’altra era stato nascosto un involucro contenente della sostanza stupefacente: grande è stato l’entusiasmo dei giovani quando il cane ha cominciato a “puntare” esattamente il posto ove era stata nascosta la droga.  Di seguito un gruppo costituito da diversi volontari, scelti fra gli insegnanti presenti, ha sfilato pazientemente innanzi all’improvvisato posto di controllo. Nell’ambito del gruppo si era stato inserito anche una persona che nascondeva in tasca della marijuana; allorquando il soggetto con lo stupefacente è transitato accanto al cane antidroga, è stato immediatamente “puntato”. Il cane ha incominciato a seguire senza tregua la persona sino a che il conduttore non gli ha consegnato il suo premio (un cartoccio di spugna).

Lo specifico addestramento delle unità cinofile della Guardia di Finanza si basa, infatti, su un vero e proprio gioco in cui al cane, capace per la sua maggiore sensibilità olfattiva di “fiutare” la sostanza stupefacente, viene dato in premio qualcosa da mordere, un “manicotto” di pezza che abitua l’animale ad associare l’odore al premio stesso. Nel corso della manifestazione anche il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, colonnello Mario Imparato, ha voluto presenziare alla manifestazione rivolgendo il suo saluto ai presenti e premiando i ragazzi vincitori nelle simpatiche competizioni organizzate dalla BIMED in occasione della manifestazione odierna.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©