Cronaca / Droga

Commenta Stampa

In manete due uomini di Castellammare di Stabia

Droga: finanza sequestra piantagione cannabis nel casertano

Lo stupefacente su un terreno di kiwi

.

Droga: finanza sequestra piantagione cannabis nel casertano
02/09/2011, 14:09

TORRE ANNUNZIATA - Le volanti delle fiame gialle oplontine sono scattate all'alba, in compagnia degli uomini del comando provinciale di Napoli. L'obiettivo: smascherae un nuovo traffico di stupefacente tra il trritorio casertano e l'hinterland vesuviano. Un totale di due milioni e mezzo di euro. Tanto valeva la piantagione di cannabis scoperta e sequestrata dalla guardia di finanza al termine dell'operazione avvenuta nella provincia di Caserta. Titolari dle terreno, due agricoltori che gestivano una piantagione di kiwi. All'interno, però, oltre i frutti esotici, si estendeva una vasta produzione di stupefacente. A gestirla, due uomini di Castellammare di Stabia, finiti in manette. Il terreno, in quel di Pietravairano, dell'estensione di circa 12mila metri quadri, è stato sottoposto a sequestro dalle fiamme gialle, che hanno trattenuto anche un totale di 1085 piantine di cannabis, per un peso complessivo di circa una tonnellata di merce. "Le operazioni di controllo - ha spiegato il colonello Giaccone, della sezione di Torre Annunziata - sono durate svariati mesi e questo sequestro è frutto del lavoro svolto. Nell'interrogatorio i proprietari del terreno si sono dichiarati ignari di quanto avvenisse sul loro territorio, accusando i due arrestati. Stessa cosa è accaduto al momento in cui i due uomini di Castellammare hanno dovuto rispondere alle nostre domande. Questi ultimi, inoltre, erano già gravati da precedenti penali sempe nello specifico settore". I due pregiudicati sono stati imediatamente tratti in arresto. I proprietari del terreno, invece, sono stati denunciati a piede libero.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©