Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Rinvenute oltre 100 cartucce nei quartieri della mala

Droga, nei guai moglie di un affiliato clan Ascione-Papale


.

Droga, nei guai moglie di un affiliato clan Ascione-Papale
18/05/2010, 13:05


ERCOLANO - E’ stata denunciata per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. A finire nei guai la moglie di un affiliato del clan Ascione – Papale  di Ercolano. Insieme alla donna, 29enne, incensurata è stato denunciato anche un 22enne, incensurato di Ercolano, che dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio.
I carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato circa 4 grammi di marijuana nei pressi dell’abitazione della donna. Nel corso di controlli e perquisizioni nei quartieri della mala, i militari della tenenza di Ercolano, agli ordini del tenente Francesco Altieri, hanno ritrovato in vico Lucino un bilancino di precisione e 82 cartucce calibro 9 e 45 e 37 cartucce calibro 32. Denunciato poi dai carabinieri un 17enne per detenzione abusiva di una pistola lancia razzi calibro 22, priva di munizionamento e matricola. Secondo gli inquirenti il giovane fermato in via Pugliano gravita intorno al clan Iacomino-Birra. Nel corso del blitz è stato deferito all’autorità giudiziaria un 57enne, volto già noto alla giustizia, per contrabbando di sigarette. L’uomo è stato bloccato dalle forze dell’ordine in flagranza di reato. E’ scattata la perquisizione domiciliare: nell’abitazione del 57enne, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato circa 5 chili di sigarette di varie marche. I controlli hanno riguardato anche la sicurezza stradale: le forze dell’ordine hanno sottoposto a fermo amministrativo 5 ciclomotori, dal momento che i conducenti non indossavano il casco, ritirate anche 6 carte di circolazione e 3 patenti. Fermati, infine, un 26enne, volto già noto alle forze dell’ordine e un 21enne, incensurato, sorpresi alla guida sotto l’effetto  di stupefacenti. Il primo è stato trovato in possesso di 0,3 grammi di marijuana, mentre il secondo è risultato positivo alla cocaina.  

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©