Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Droga: sequestrata una tonnellata di hashish


Droga: sequestrata una tonnellata di hashish
06/04/2013, 12:17

Si è svolta nella nottata un’importante operazione per il contrasto al traffico di sostanze stupefacenti condotta dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza, che si è conclusa con il sequestro di una tonnellata di hashish. La mirata attività di controllo del territorio, che ha visto impegnati gli agenti della Squadra Mobile di Frosinone e Roma e i militari dei Comandi Provinciali della Guardia di Finanza di Napoli e Roma, ha portato al controllo di numerosi mezzi in transito sulle principali arterie della Capitale. Nel corso della citata attività gli operatori sono stati insospettiti dalla presenza di un mezzo - esattamente un tir con cella frigorifera destinato al trasporto di prodotti alimentari surgelati - nelle immediate adiacenze del parcheggio di un noto punto vendita di articoli sportivi ubicato alla periferia di Roma. L’autoarticolato, con targa straniera, è stato sottoposto ad un immediato controllo, che consentiva di verificare al suo interno, nell’immediatezza, la presenza di un ingente carico di patate surgelate destinate ad una catena di Discount con sede molto distante da quella in cui il mezzo è stato individuato. Si è proceduto perciò ad una accurata ispezione dei beni trasportati, riuscendo così ad individuare, occultati dietro il “ carico di copertura”, diversi scatoloni risultati contenere hashish confezionato in panetti da circa cento grammi a loro volta racchiusi in buste di cellophane dal peso di circa sei chilogrammi l’una. Al termine delle operazioni di controllo e scarico del mezzo, protrattesi sino alle prime ore di questa mattina, il quantitativo di sostanza stupefacente è risultato complessivamente pari ad una tonnellata. Si è proceduto pertanto al sequestro dell’ingente quantitativo di sostanza stupefacente, oltre che a quello dell’autoarticolato, nonché all’arresto del conducente del mezzo, un cittadino di nazionalità olandese, che dovrà rispondere di traffico di sostanze stupefacenti.

 

Dalle prime risultanze investigative è emerso che la droga sequestrata era destinata alle piazze di spaccio della Capitale e che avrebbe fruttato agli organizzatori, qualora messa in commercio, un introito di circa quindici milioni di euro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©