Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Droga: sequestrate tre piantagioni a Mondragone


Droga: sequestrate tre piantagioni a Mondragone
30/09/2010, 09:09


MONDRAGONE (Ce) - Al termine di laboriose investigazioni svolte nel territorio di Mondragone, la Guardia di Finanza ha individuato, sottoposto a controllo e sequestrato tre diverse piantagioni di canapa/cannabis pervenendo all’arresto di tre cittadini italiani responsabili della coltivazione. L’operazione, denominata “No-Production” , è stata avviata nel trascorso mese di maggio prendendo spunto da analisi preventive svolte sullo stato del territorio e utilizzando i risultati dell’intensa attività di controllo anticriminalità realizzata nel corso dell’anno, anche mediante l’ausilio delle unità del IX Reggimento Fanteria Trani.
Guidati dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, militari specializzati della Guardia di Finanza di Mondragone, dopo avere individuato e sottoposto a vigilanza precise porzioni di territorio sulle quali erano state predisposte coltivazioni in batteria, di piante di canapa, hanno condotto una serie di fulminee operazioni repressive in Mondragone, Carano di Sessa Aurunca e Cancello ed Arnone, che hanno portato all’identificazione e all’arresto in flagranza di reato di tre responsabili e al sequestro di quasi 2 tonnellate di prodotto. In una circostanza è stata rinvenuta anche una struttura organizzata comprendente una vera e propria serra destinata a preservare la piantagione di canapa dall’eventuale maltempo.
I cittadini italiani P.C. di anni 48, M.A di anni 24 e M.P. di anni 22 sono stati associati presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere a disposizione dell’AG procedente. Gli arresti in flagranza di reato sono stati tutti convalidati dal Giudice per le Indagini preliminari. Nel corso delle attività repressive, con il coordinamento del Comando Regionale di Napoli, sono intervenuti dall’alto due elicotteri del Reparto Operativo Aeronavale - Sezione Aerea di Napoli che, nel corso delle operazioni condotte a terra dalle Fiamme Gialle, hanno finalizzato la ricerca individuando la terza piantagione sottoposta immediatamente a sequestro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©