Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Droga, soldi ed un rilevatore di microspie rinvenuti un appartamento a Marano


Droga, soldi ed un rilevatore di microspie rinvenuti un appartamento a Marano
03/10/2012, 13:34

Operazione dei poliziotti del Commissariato Arenella, che ha portato all'arrestato di un uomo di 32 anni resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I poliziotti, ieri pomeriggio, a seguito di un'accurata attività info-investigativa, sono intervenuti in via Rocchetti a Marano di Napoli. Giunti sul posto, sono entrati all’ interno dell’ appartamento di uno stabile dove, gli occupanti, interrotti verosimilmente durante un summit, sorpresi dall’ arrivo della polizia, lo hanno abbandonato velocemente. Infatti, gli agenti, hanno rinvenuto, all’ interno dell’ abitazione, dove vi era ancora la tv accesa e diversi mozziconi di sigarette nel posacenere, un sistema di videosorveglianza a circuito chiuso con l’ istallazione di tre telecamere per monitorare l’ ingresso del vicolo; diversi telefoni cellulari di cui due avvolti in una carta adesiva, due frammenti di hashish; un’ apparecchiatura per il rilevamento di microspie ed un portachiavi con 25 chiavi di diverso tipo.

Poco dopo, mentre i poliziotti erano ancora all’ interno dell’ appartamento, è giunto il 32enne a bordo di scooter che, riconosciuto immediatamente dai poliziotti daglia ppostamenti effettuati in precedenza, ha tentato la fuga. Gli agenti quindi lo hanno raggiunto e bloccato. A seguito di controllo presso l‘ abitazione del 32enne in via Marano Pianura, i poliziotti hanno rinvenuto la somma di 36.850 euro in contanti suddivisa in banconote di diverso taglio; 51 grammi di cocaina, 183 grammi di sostanza a taglio, 2 panetti di hashish; un bilancino di precisione; una macchina sottovuoto; un rotolone di carta di cellophane; una macchina conta-banconote ed una una pressa meccanica. Il tutto è stato sequestrato, mentre per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©