Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Due anni di casa di lavoro per figlio capoclan Elia


Due anni di casa di lavoro per figlio capoclan Elia
29/03/2012, 13:03

Antonio ELIA, pregiudicato di 46 anni, figlio del più noto Michele, conosciuto come “Michele e’ Tribunale”, reggente dell’omonimo clan, attualmente in carcere, nonché zio di Ciro, ucciso in un agguato ai quartieri Spagnoli, nell’ottobre scorso, è stato raggiunto nella sua abitazione, nella serata di ieri, dagli agenti del Commissariato di Polizia “S. Ferdinando”.

I poliziotti, infatti, hanno notificato all’uomo un’ordinanza di applicazione della misura di sicurezza detentiva della casa di lavoro, per la durata di anni 2, così come disposto in data 27 marzo u.s. dal Tribunale presso la Procura della Repubblica di Napoli.

Gli agenti hanno condotto il pregiudicato al Carcere di Poggioreale a disposizione dell’A.G.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©