Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Due giorni intensi e cruciali a Bruxelles per la Campania


Due giorni intensi e cruciali a Bruxelles per la Campania
04/02/2011, 17:02

Due giorni intensi e cruciali a Bruxelles per la Campania: mercoledì 2 e giovedì 3 febbraio, infatti, la regione meridionale è stata nel bene e nel male al centro dell’attenzione politica europea. Il primo giorno, infatti, su iniziativa di Enzo Rivellini, presso la sede del Parlamento Europeo, si è svolta la proiezione del film italiano “Benvenuti al Sud”.

L’idea di Rivellini, che è stata accolta con grande entusiasmo a Bruxelles, a tal punto che la sala in cui si è svolta la proiezione era gremita al limite della capienza, è nata per aprire un dibattito politico e culturale sulla dialettica nord-sud. In Europa come in Italia, d’altra parte, il permanente confronto-scontro tra Comunità e Regioni geograficamente e culturalmente diverse è sempre attuale. Superare i pregiudizi, conoscersi e confrontarsi è quindi strumento per superare le ideologie, le idee precostituite e contribuire a formare quella tanta decantata Unione europea che finora è stata per lo più dinamica formale ma non sostanziale.

L’Europa delle Comunità per unirsi deve conoscersi: questo il titolo dell’iniziativa di Enzo Rivellini che a Bruxelles ha visto protagonista anche l’eurodeputato leghista Mario Borghezio. I due politici, il leghista ed il Brigante, come sono stati definiti al Parlamento Europeo hanno dato vita, dopo la proiezione della pellicola, ad un confronto stimolante e culturalmente elevato. Proprio sull’onda di quanto messo in luce dal film nella sede parlamentare europea si è discusso di nord e sud, differenze culturali e geografiche, pregiudizi e capacità di accoglienza.

Giovedì 3 febbraio il Parlamento Europeo ha approvato a maggioranza una risoluzione di tutte le sinistre che penalizza ulteriormente la Campania per la questione rifiuti. Con la votazione infatti si chiede alla Corte di Giustizia di avviare una procedura che porterà probabilmente a nuove penalizzazioni pecuniarie per la nostra regione. Saranno messi in discussioni diversi milioni di euro che come spiegato da Enzo Rivellini sono indispensabili perché necessari ad avviare le bonifiche del territorio regionale.

Rivellini spiega: si è trattato, come ho detto a muso duro in aula nel mio intervento, di una iniziativa di chiara matrice politica. Proprio i responsabili del disastro rifiuti in Campania cercano di colpire ancora i nostri concittadini. Il tutto solo per furia ideologica, per cercare di penalizzare il governo nazionale italiano e quello regionale campano. Pd, comunisti, socialisti, Idv, Verdi dovrebbero vergognarsi per quello che hanno fatto a Bruxelles.

Con la collega Mazzoni avevamo rivolto un appello a tutti i deputati eletti nella circoscrizione Italia meridionale affinché all’atto della votazione avessero valutato bene le conseguenze del loro gesto. Purtroppo l’appello è caduto nel vuoto, a dimostrazione di quanto fosse politica, prevenuta ed ideologica l’azione assunta dalle Sinistre a Bruxelles.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©