Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le interviste presenti su Repubblica

Due testimoni per il bunga-bunga: "Ad Arcore notti da incubo"

Fede: "Se ve ne andate, scordatevi di fare le meteorine"

Due testimoni per il bunga-bunga: 'Ad Arcore notti da incubo'
13/04/2011, 10:04

MILANO - Nel caso dei bunga-bunga e dei festini notturni ad Arcore arrivano due testimonianze che rischiano di mandare all'aria tutto il castello di menzogne raccontate dal Presidente del Consiglio. Si tratta di due ragazze, Ambra Battilana e Chiara Danese, che hanno partecipato ad una delle feste in questione ad Arcore il 22 agosto 2010. All'epoca avevano compiuto 18 anni da pochi giorni, come ricostruisce Repubblica, quando vengono "reclutate" da Emilio Fede per partecipare ad uno dei festini. Un veloce "provino" fatto dal direttore del TG4 ("Ci siamo vergognate", dicono le ragazze) e poi a Villa San Martino. Dove quello a cui assistono le sciocca notevolmente. SI va da Nicole Minetti che balla la lap dance con un vestito di quelli che si tolgono con uno strappo (e che infatti alla fine rimane nuda) alle altre ragazze che toccano Berlusconi nelle parti intime e si fanno toccare da lui, al statua, rappresentante un fallo finto, che viene fatta girare tra le ragazze e che tutte devono baciare. Addirittura durante la cena, una delle ragazze racconta di aver avuto la sensazione, sentendo una frase di Fede al premier ("Tu mangia nel tuo piatto e lascia che io mangi nel mio", dopo che il premier le aveva fatto molti complimenti) che avessero già deciso che una delle avesse dovuto finire nel letto di Berlusconi ed un'altra nel letto del direttore del TG4.
Scandalizzate da quello che succedeva, le ragazze ad un certo punto decidono di andarsene. Ma quando lo fanno presente a Fede, questi risponde: "Se volete andare via, va bene; ma non pensate di poter fare le meteorine o Miss Italia". E quando i giornalisti chiedono come mai si sono decise solo adesso a raccontare queste cose, Danese e Battilana spiegano di essere stanche di essere considerate delle escort e di essere additate come delle poco di buono.
Naturalmente per ora è solo un racconto, che andrà verificato da parte della magistratura. Tuttavia è interessante l'accenno di Emilio Fede non solo al diventare meteorine, ma anche Miss Italia. Significa forse che la vincitrice del concorso di Salsomaggiore passa necessariamente per i bunga-bunga di Arcore?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©