Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Auto in fiamme. Indagano i carabinieri

Due uomini trovati carbonizzati a Melito


.

Due uomini trovati carbonizzati a Melito
09/01/2012, 15:01

Un agguato di camorra, dovuto forse ad un regolamento dei conti. E’ giallo su quanto scoperto alle prime luci dell’alba dai carabinieri in quel di Melito di Napoli. Lo scoppio di un’autovettura di fronte l’ingresso del cimitero cittadino. Le due vittime che si trovavano sul sedile posteriore dell'auto, al momento non sono state ancora identificate. Secondo le indagini dei  carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania i due uomini sarebbero probabilmente stati uccisi altrove e poi portati in quel luogo. La vettura, invece,  una «Grande punto», è risultata esser stata rubata nel mese di novembre ad Afragola. I cadaveri sono stati ora trasferiti nell'istituto di medicina legale di Napoli, ma la scena ha lasciato non pochi strascichi nei residenti in zona, che ora hanno paura.
OMICIDIO ANCHE A SAN GIORGIO - Il 2012, intanto, si presenta come anno di sangue anche sulle strade della provincia vesuviana. Nel pomeriggio di ieri a San Giorgio a Cremano in via Ferrovia si è consumato un agguato in pieno stile camorristico. A restare ucciso da numerosi colpi d'arma fuoco è stato Mario Leone, 54 anni, del luogo, già noto alle forze dell’ordine in quanto Sorvegliato Speciale. Sul fatto indagano i Carabinieri della locale stazione e della compagnia di Torre del Greco.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©