Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

La tragedia si è consumata sotto gli occhi della madre

Duplice omicidio a Pineto: padre e figlio si uccidono a vicenda


Duplice omicidio a Pineto: padre e figlio si uccidono a vicenda
06/02/2011, 10:02

PINETO (TERAMO) - Padre e figlio si sono uccisi a vicenda, sotto gli occhi della moglie dell'uno e madre dell'altro, sconvolta per aver perso in pochi istanti tutta la sua famiglia. La tragedia familiare si è consumata ieri sera intorno alle ore 19,30 in un condominio di via Teverean a Pineto, un piccolo centro poco distante da Teramo.
Il tutto è iniziato con un'accesa discussione tra i due, Gabriele Peracchia, di cinquant'anni, e suo padre Pasquale Peracchia, pensionato di 75 anni. A scatenare la lite sembra essere stato il ritorno di Gabriele a casa dopo la separazione dalla moglie, in Svizzera, dalla quale ha avuto tre figli. Il padre gli rinfacciava continuamente di aver abbandonato i bambini.
In preda alla rabbia, il figlio ha impugnato un'ascia e ha colpito con il manico suo padre. L'uomo, benchè stordito, ha afferrato un coltello da cucina e ha reagito sferrando un colpo all'addome al figlio. Quest'ultimo, prima di cadere a terra in una pozza di sangue, ha tirato un fendente al petto del padre, uccidendolo.
La donna, sconvolta, ha chiesto l'intervento dei vicini e dei carabinieri. Gabriele Peracchia, ancora vivo, è stato trasferito d'urgenza all'ospedale di Atri; l'uomo, però, è morto durante il tragitto in ambulanza.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©