Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Duplice omicidio, nuova ordinanza per Setola


Duplice omicidio, nuova ordinanza per Setola
23/09/2010, 15:09

La squadra Mobile di Caserta ha eseguito, nelle prime ore di oggi, tre ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti esponenti della fazione dei Casalesi: sono ritenuti responsabili del duplice omicidio di Antonio Ciardullo e Ernesto Fabozzi, uccisi in un agguato il 12 settembre di due anni fa a Trentola Ducenta (Caserta). Tra i destinatari anche Giuseppe Setola, per alcuni mesi capo dell'ala stragista della cosca, da tempo ormai in carcere in regime di 41 bis. Le ordinanze sono state emesse dal Tribunale di Napoli su richiesta della Dda. Ciardullo, imprenditore nel settore dei trasporti, fu assassinato - secondo le indagini della Squadra Mobile - per vendetta, per avere denunciato e fatto condannare con l'accusa di estorsione, dieci anni prima, un altro esponente del clan, Giuseppe Guerra. Fabozzi, dipendente di Ciardullo, fu ucciso, invece, perche' nel momento in cui i sicari entrarono in azione si trovava insieme con il proprio datore di lavoro. Il duplice omicidio - hanno spiegato gli investigatori - e' da inquadrare nell'ambito del tentativo di Giuseppe Setola e del suo gruppo di fuoco di imporre con omicidi ed attentati, tra la primavera del 2008, dopo l'evasione da una clinica del nord Italia, e gli inizi del 2009, un clima di terrore con attentati nei territori controllati dall'organizzazione capeggiata da Francesco Bidognetti, per riaffermarne l'autorita' criminale del gruppo, indebolita dall'arresto dei vertici della cosca e dalla collaborazione con la giustizia di alcuni esponenti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©