Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il prefetto sta valutando se rinviare le elezioni

Durante un comizio muore un candidato sindaco nel Reggino

Raffaele Anastasi è stato colto da infarto

Durante un comizio muore un candidato sindaco nel Reggino
02/05/2012, 13:05

RIZZICONI (REGGIO CALABRIA) - E' morto ieri sul palco dove stava tenendo un comizio per la campagna elettorale. Raffaele Anastasi, 62 anni, era uno dei quattro candidati a sindaco di Rizziconi, paese in provincia di Reggio Calabria. Anastasi, funzionario della Regione Calabria, era già stato sindaco di quel comune e si preparava per le elezioni del 6 e 7 maggio con la lista civica 'Uniti per Rizziconi'. Si è sentito male durante il comizio, poi si è accasciato al suolo ed è morto. Un infarto che non ha dato il tempo ai soccorsi di arrivare sul posto. Era partita un'ambulanza da Oppido Marmettina, a poco meno di 20 chilometri da Rizziconi, ma per accelerare i tempi era stata chiamata una seconda ambulanza privata che ha trasportato l'uomo al pronto soccorso di Polistena, dove è arrivato senza vita. Anastasi aveva già subito un infarto lo scorso anno ed era stato ricoverato un mese fa per problemi cardiaci prima all'ospedale di Polistena e poi in quello di Catanzaro.
Raffaele Anastasi è morto mentre stava illustrando ai suoi concittadini il suo programma elettorale e adesso la prefettura di Reggio Calabria sta valutando l'ipotesi di una sospensione delle elezioni amministrative a Rizziconi. Il rinvio delle consultazioni potrebbe far slittare il voto di 60 giorni. Gli altri tre candidati a sindaco, Antonino Tripodi, Giuseppe Di Giorgio e Carlo Mazzù hanno dato la disponibilità al rinvio della scadenza elettorale. In tal caso, alla guida del Comune resterebbe il Commissario prefettizio Fabrizio Gallo.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©