Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Quasi un secolo e una mente fulgida

E’ australiano il nuovo record del mondo


E’ australiano il nuovo record del mondo
04/05/2012, 15:05

‘Non è mai troppo tardi’ non è solo una frase fatta e a dimostrarlo è il caso del "neo" Dottor Allan Stewart che oggi ha battuto il record, da lui stesso stabilito, come laureato piu' vecchio al mondo nel 2006, quando entrò nel Guinness dei primati ottenendo il diploma in legge. Ebbene, l’infaticabile Allan è riuscito a conseguire adesso anche un master di scienze cliniche – medicina complementare presso l'Università Southern Cross di Lismore. E non è tutto. Abbiamo ragione di credere che qualche giovane ‘debosciato’, in considerazione di ore forse non degnamente sfruttate per lo studio, possa trasalire nell’apprendere che quella di oggi è per Allan Stewart addirittura la quarta laurea! Infatti, Stewart non e' certo nuovo all'ambiente universitario avendo conseguito la prima laurea in chirurgia dentaria nell'Università di Sydney nel lontano 1936. Dopo aver esercitato a lungo la carriera di dentista ha scelto di applicarsi nuovamente agli studi iscrivendosi alla facoltà di legge ecompletando in 4 anni e mezzo un corso di studi che di anni ne prevedeva invece sei. Altro che buontempone! Allan aveva il timore di non aver abbastanza tempo da vivere ed è così riuscito a conseguire il diploma a “soli” 91 anni. La sua relatrice, Sonia Brownie, ha raccontato di essersi rivolta immediatamente alla segreteria quando ha scorto nella sua domanda di laurea la data di nascita 1915. Era certa si trattasse di un errore e, invece, non ha potuto che rallegrarsi e congratularsi con il “giovane laureando” quando ha riscontrato effettivamente la sua età e la sua straordinaria capacità di gestione del tempo. Allan ha studiato per lo più per corrispondenza ed ha spiegato di essere intellettualmente al meglio nelle prime ore del mattino. ‘Il mattino ha l’oro in bocca’, dunque. Anche questa ha tuttal’aria d’essere una frase fatta, ma Allan, e con lui tutti quelli che “non hanno voglia di dormire”, ci dimostrano esattamente il contrario!

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©