Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' lucana la donna più vecchia d'Europa: 113 anni


E' lucana la donna più vecchia d'Europa: 113 anni
03/03/2009, 17:03

Una vita sana, regolare, circondata dall'affetto dei suoi cari, è alla base della longevità di Lucia Lauria, di Pietrapertosa (Potenza), che, domani, a Salerno - dove trascorre di solito i mesi più freddi dell'anno - festeggerà i suoi 113 anni, "nella massima riservatezza", insieme solo alla sua famiglia, l'altro vero "segreto" della donna più vecchia d'Italia e anche d'Europa. Nonna Lucia, infatti - secondo quanto riportano le tabelle del sito internet del "Gerontology Research Group" - è la persona europea più vecchia, preceduta in tutto il mondo solo da altre nove, in prevalenza americane e giapponesi: al primo posto c'è l'americana Gertrude Baines, nata il 6 aprile 1894. Lo scorso 15 febbraio, intanto, la donna lucana ha superato il precedente record di longevità in Italia, che apparteneva a una persona vissuta 112 anni e 346 giorni. Il primato assoluto resta quello di Virginia Dighero, morta a Lavagna (Genova) il 28 dicembre 2005, all'età di 114 anni e quattro mesi. La signora Lauria è nata il 4 marzo 1896, a Pietrapertosa, piccolo Comune del Potentino. Qui ha trascorso gran parte della sua vita: "E' una donna riservata, di buona famiglia", racconta il sindaco, Antonio Pasquale Stasi. I vicini parlano "di una vita regolare, divisa tra la gestione di alcuni terreni e il lavoro in casa". Proprio la casa è il tema più ricorrente nelle parole di Vincenzo Albanese, che ha sposato una figlia di nonna Lucia e che vive con la moglie di 83 anni insieme alla suocera sia a Salerno sia a Pietrapertosa: "Sì - racconta Albanese - viviamo con nonna Lucia da oltre 30 anni. In tutto questo tempo l'abbiamo accudita con grande affetto". Un amore condiviso, da lontano, da un altro figlio, medico, da tempo negli Stati Uniti. "Aver fatto studiare i figli, un altro è morto alcuni anni fa - spiega Albanese - è stata una delle sue maggiori soddisfazioni". E ora ci sono anche sei nipoti e sette pronipoti, dei quali tre sono negli Usa. I parenti italiani saranno domani nell'abitazione di Salerno per festeggiare i 113 anni di nonna Lucia. "Certo - risponde il genero - prepareremo la torta di compleanno. Ma nessuna festa, nessuna ribalta mediatica. Nonna Lucia non ha mai voluto e non lo vuole ora che le sue condizioni di salute sono un po' peggiorate". Da una ventina di giorni, infatti, la signora è a letto: "Fino al mese scorso - osserva Albanese - mangiava regolarmente con noi. Del resto, non ha mai avuto seri problemi di salute, fatta eccezione per un'operazione di cistifellea, nel 1953. A Pietrapertosa, nella sua casa, dove lei desidera rimanere più tempo possibile, trascorreva fino a poco tempo fa le sue giornate seduta vicino al balcone, per vedere i suoi compaesani passeggiare. Durante l'inverno stiamo invece a Salerno, dove la temperatura è più mite". Ma, allora, qual è il segreto di nonna Lucia? "Nessun segreto - ribatte il genero - solo una vita regolare, circondata dall'affetto della sua famiglia."

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©