Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aveva 90 anni. Ha fondato la Scuola Speciale per Archivisti

E' morto Alessandro Pratesi, lo studioso di documenti papali

Ha portato avanti il censimento pontificio dal 1198 al 1417

E' morto Alessandro Pratesi, lo studioso di documenti papali
31/01/2012, 12:01

ROMA - È morto oggi lo studioso dei documenti papali. Alessandro Pratesi era specializzato in paleografia, nell’analisi dei carteggi diplomatici e delle pergamene medioevali. È morto oggi a Roma all’età di 90 anni. Nella sua lunga carriera, ha portato alla luce e studiato numerosi e importanti documenti privati, specialmente del notariato dell’Italia meridionale, che risalgono all’epoca normanno-sveva. Pratesi è diventato famoso per il censimento dei documenti pontifici dal 1198 al 1417.
Laureato in Letteratura latina, Alessandro Pratesi, classe 1922, divenne titolare della cattedra di Paleografia e Diplomatica nella facoltà di Lettere dell’Università di Bari. Poi nel 1966 insegnò alla Sapienza di Roma, dove è rimasto per una trentina di anni. Qui ha fondato la Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari. Dal 1982 al 2003 è stato docente della Scuola vaticana di Paleografia, diplomatica e archivistica. È stato anche membro del Centro studi sull’Alto Medioevo di Spoleto, presidente del Centro studi internazionali Giuseppe Ermini di Ferentino, membro dell’Istituto di Studi romani e della Commissione internazionale di Paleografia.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©