Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ha lavorato in teatro, cinema, tv e radio

E' morto l'attore Arnoldo Foà, simbolo di cultura del '900

I funerali si terranno lunedì in Campidoglio

E' morto l'attore Arnoldo Foà, simbolo di cultura del '900
12/01/2014, 10:15

ROMA - E’ morto ieri a Roma, all’età di 97 anni (quasi 98), Arnoldo Foà, voce del teatro italiano del ‘900, vero e proprio protagonista della cultura italiana del secolo scorso, che ha lavorato come attore di teatro, di cinema, di tv, come regista, ma anche come scultore, pittore e poeta. Nato a Ferrara nel 1916, Foà ha fatto molto parlare di sé non soltanto per le sue capacità artistiche, ma anche per le avventurose vicissitudini che lo hanno accompagnato durante tutto l’arco della sua vita, da quattro matrimoni al suo “esilio” volontario alle Seychelles, dove si è trasferito nel 1994, a 78 anni, per vivere gli anni da pensionato, dopo essere entrato in polemica con il fisco e con l’Italia, dopo aver venduto tutto.


L’artista ha iniziato la sua carriera teatrale a 17 anni, dopo aver frequentato una scuola di recitazione a Firenze, ma presto comincia a dedicarsi al cinema, da lui considerato più appagante. Tuttavia nel 1938 vengono introdotte le Leggi razziali e Foà, in quanto ebreo, è costretto a lavorare celando la propria identità dietro falsi nomi o ricoprendo saltuariamente il ruolo del sostituto di attori malati. Nel 1943 si rifugia a Napoli e lì diventa capo-annunciatore e scrittore della Radio Alleata PWB. Spettò a lui comunicare dell’avvenuto armistizio con gli Alleati l’8 settembre del 1943. Nel 1495, finalmente libero, torna a lavorare in teatro, ma anche al cinema, in tv e in campo radiofonico. Nel 1994 si trasferisce alle Seychelles, ma torna in patria poco dopo, nel 2005, quando all’età di 90 anni si è sposato con la sua ultima compagna, Annamaria Procaccini, di circa quarant’anni.


I funerali laici si terranno lunedì. La camera ardente sarà allestita in Campidoglio dalle 10 alle 19.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©